EDUCARE IL CUCCIOLO

 

Il problema del cucciolo che sporca in casa è la principale preoccupazione di chi addotta un cucciolo per la prima volta, ed è legato a due fattori:

  - alimentazione

  - educazione

Tutto ciò che coinvolge le attività intestinali del piccolo, rientra nella sfera dell'alimentazione. L'educazione è indispensabile per avere il controllo e la fiducia del cucciolo, che accetterà i nostri interventi senza subire traumi. Va considerato che il cucciolo non ha ancora assimilato abitudini negative o positive ed il suo comportamento, puramente istintivo, risponde alle più naturali necessità corporali.

 

Piccoli accorgimenti basilari:

  - usa solo alimenti adatti ai cani, meglio se per cuccioli

  - la dieta deve essere adeguata all'età ed all'attività del cucciolo

  - gli orari dei pasti devono essere mantenuti costanti, anche quando sei in casa tutto il giorno

  - gli spuntini devono essere regolati in modo tale da non essere somministrati sulla digestione precedente

  - le eventuali variazioni di dieta o di tipo di alimento, devono avvenire gradualmente allo scopo di evitare cattive digestioni.

 

Osservazioni importanti:

  - controlla l'ora in cui sporca (feci) e registra il tempo trascorso dall'ultimo pasto

  - registra tutti i posti che vengono utilizzati come gabinetto

  - controlla se cerca di nascondersi per sporcare oppure se lo fa anche in tua presenza

  - i cuccioli, come tutti i cani, prima di sporcare ruotano su se stessi annusando a terra

 

Come intervenire:

  - sposta l'ora dei pasti in modo da regolare l'ora in cui dovrà sporcare

  - comincia con il portarlo fuori con frequenza ( ogni due ore o anche meno ), aumentanto di giorno in giorno il tempo fra un'uscita e l'altra

  - premialo quando riesce a sporcare nel luogo scelto da te

  - ricorda che il cane, in particolare il cucciolo, sporca: dopo aver dormito o riposato, dopo aver giocato, dopo un forte stress, dopo aver mangiato ed altro,             comunque dopo un evento di una certa rilevanza

  - nel caso di minzioni molto frequenti, potrebbe essere utile razionare la somministrazione dell'acqua, fornendola poco prima di essere disponibili al controllo     diretto del cucciolo

  - limita gli spazi che il cucciolo può frequentare da solo

  - pulisci i suoi "bisogni" senza farti vedere (potrebbe considerarlo un furto, portandolo a nascondersi per sporcare)

  - pulisci con battericida (in alcuni casi potrebbe essere utile un repellente)

  - evita di castigarlo (non capirebbe)

  - se tende a nascondersi per sporcare, dotalo di un collare con campanello ed inibisci i nascondigli (potrebbe servire a controllare i sui movimenti in casa)

  - se ti rendi conto che è prossimo a sporcare, richiamalo con dolcezza, distrailo senza fargli fare bruschi movimenti, mantieni lo stato di distrazione e                     accompagnalo nel luogo che tu hai scelto come gabinetto.

 

Un metodo testato personalmente da noi allevatori:

  - mantieni fermi gli interventi precedenti

  - dopo aver pulito il "bisognino", pulisci con un battericida (per eliminare odori) e stendi un giornale, al posto dei giornali puoi utilizzare degli opportuni                 tappetini igienici che trovi in commercio (molto comodi)

  - ogni volta che il cucciolo cambia posto, fai la stessa operazione (ho conosciuto famiglie che hanno tappezzato stanze intere a causa di cani particolarmente         testardi)

  - quando arriva a sporcare su di un giornale, sostituiscilo con uno pulito ed incomincia a toglierne qualcuno non più utilizzato

  - se lo fa su più giornali, quando li sostituisci, avvicinali di un poco fra loro

  - nel caso in cui sporchi di nuovo sul pavimento, ricomincia

  - quando sporcherà sempre sullo stesso giornale, togli gli altri e lascia solo quello che verrà sporcato

  - ogni giorno sposta il giornale di qualche palmo verso il luogo che tu hai scelto come gabinetto (nel caso fosse fuori casa, il luogo sarà la porta d'ingresso),           potrebbe essere la sua cassettina

  - quando ti rendi conto che il giornale è indispensabile al cucciolo per sporcare, fai sparire il giornale

  - nel luogo che hai scelto (anche se fosse fuori casa), avrai sistemato un giornale o una parte di esso, meglio se contiene i suoi odori

  - porta il cucciolo dove c'è il giornale e lascialo fare e senza osservarlo e senza parlare, allontanati di qualche passo, non deve essere condizionato dalla tua           presenza

  - nel caso ti renda conto che non ha capito, riportalo in casa, rimetti il giornale nel punto in cui era il giorno prima e, prima di ripetere l'operazione, aspetta           qualche giorno

  - se non sporca immediatamente, resta fuori molto più del solito ed aspetta

  - ricorda che ogni cane ha bisogno di trovare un posto che sia di suo gradimento, non sporcherebbe in un posto a caso, il luogo deve avere delle                             caratteristiche particolari che purtroppo conosce solo lui, il tuo compito sarà quello di individuarle per eventualmente riproporle in futuro

  - durante la fase di preparazione, quando annusa per cercare il punto giusto , non devi assolutamente osservarlo in modo diretto, dovrai rimanere immobile       senza generare stimoli che lo possano distrarre, ricorda che a volte è sufficiente un colpo di tosse per distoglierlo dalla sua concentrazione e portarlo a               ricominciare. Ogni cane hai i suoi tempi, perciò rispettali, per alcuni sono necessari anche parecchi minuti

  - dopo che ha sporcato lodalo ed eventualmente premialo con dei bocconcini appetitosi. Dovrai essere attento e immediato, passati pochi secondi o                       spostandosi di qualche metro, il premio non avrebbe nessun valore educativo in quando non verrebbe associato all'azione precedente.

 

Riassumendo: osservando attentamente il tuo cucciolo ti renderai conto che, in ogni suo movimento, sono nascosti segnali ben precisi che anticipano o annunciano un particolare comportamento. Fra questi segnali è possibile individuare il momento che precede il bisogno di sporcare, dandoti modo di intervenire adeguatamente.